Soluzioni ecointelligenti: Pannelli solari

Soluzioni ecointelligenti: Pannelli solari

22 julio, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Oggi molti parlano (e comprano) di pannelli solari e di fotovoltaico senza sapere in realtà ancora bene di cosa si tratta: capiamo allora come andare verso un solare evoluto. I prodotti per la produzione di energia elettrica (fotovoltaico) o di calore (solare termico) dal sole non sono tutti uguali. Al di là delle due-tre grandi categorie in cui sono suddivisi questi materiali in relazione al tipo di celle che le compongono (mono e policristalline o amorfe) abbiamo una elevata varietà di prestazioni: dal punto di vista dei rendimenti ed efficienza, di come questa decade nel tempo, della resistenza dei materiali, dell’affidabilità, della facilità di installazione e non ultimo, per chi giustamente ha un occhio di riguardo al made in Italy, alla loro provenienza ed alla rete di assistenza post-vendita. A parte il fatto che un buon prodotto, se correttamente installato, ha bisogno di pochissima manutenzione (una semplice pulizia dei pannelli e controllo delle connessioni almeno una volta all’anno), troppi venditori e installatori usano le note tecniche del “mordi e fuggi” e dei “pochi, maledetti e subito”, cercando di vendere materiali di scarsa qualità al minor prezzo per poi sparire all’orizzonte lasciando il cliente a sé stesso.
Pannelli ibridi di ultimissima generazione
Ecocentro srl segue da sempre una filosofia diversa. Con pochi prodotti al giusto prezzo, realizzati interamente in Italia, ma di altissima qualità e con alcuni inediti elementi di innovazione che li rendono particolarmente interessanti. Per esempio i pannelli della serie T-Sirius, prodotti in Italia dalla ditta ticinese Treelium, dove accanto ai classici moduli fotovoltaici, esiste la serie ibrida, ovvero con un unico modulo in grado di produrre sia energia elettrica sia termica. Si tratta di veri e propri pannelli ibridi di ultimissima generazione che tra l’altro hanno anche rendimenti maggiori del 22% rispetto a quelli tradizionali di pari potenza, in grado di funzionare anche con cielo nuvoloso (ovvero funzionano con la semplice luminosità). Il tutto si traduce in minor numero di moduli necessari per la produzione del livello di energia richiesta e quindi minor costi e minor spazio occupato. Ogni singolo modulo (cm.100×165), produce infatti 300 Wp di energia elettrica e sino a 980 W di energia termica, che garantiti per 25 anni ad almeno l’82% della loro potenza massima (garanzia lineare).
Come sono fatti
La loro speciale struttura fa in modo che la parte fotovoltaica funzioni molto meglio di un pannello fotovoltaico tradizionale. La circolazione del liquido sul lato inferiore permette una termoregolazione e aumenta l’efficienza delle celle fotovoltaiche e di conseguenza il rendimento del modulo. Inoltre, il profilo progettato e brevettato consente una protezione delle celle senza eguali garantendo quindi la sua affidabilità. Contemporaneamente il fluido riscaldato può essere immediatamente utilizzato per fornire energia termica all’impianto di riscaldamento e/o alla fornitura di acqua calda sanitaria, termoconversione in funzionamento di termodinamico. Allo stesso modo l’energia termica prodotta può essere utilizzata per la conversione riscaldamento/rinfrescamento o per utilizzi di altro tipo professionale o industriale. I moduli T-Sirius installati sono in grado di garantire l’autosufficienza di sistemi abitativi completi e possono essere utilizzati come generatore di energia nei luoghi in cui non è presente una rete di distribuzione. Questi moduli sono inoltre disponibili con varie colorazioni (color cotto oppure verdi) per il massimo inserimento ambientale, ottemperando ad esempio alle richieste delle Sovraintendenze ai Beni Culturali per i centri storici o per gli immobili antichi.
Il kit Genus
Il loro abbinamento con le speciali pile termiche T-Jar a stratificazione con capacità sino a 500 lt (una volta si chiamavano “boiler” o puffer di accumulo, ma oggi sono qualcosa di molto diverso), formando il cosiddetto kit Genus, permette poi di produrre calore ideale non solo per l’acqua calda sanitaria ma anche per il riscaldamento di ambienti (produzione di acqua calda da 18° a 60 °C a secondo della stagione anno). T-Sirius è poi abbinabile anche a pompe di calore migliorandone le prestazioni e contribuendo a realizzare veri e propri sistemi integrati per l’autoproduzione di energia a fini di riscaldamento, raffrescamento ed alimentazione dei vari componenti elettrici/elettronici. L’abbinamento con moduli T-Sirius alla geotermia ne aumentano poi la resa termica stabilizzando il COP e SCOP dei sistemi a pompa di calore, rendendo il sistema autoalimentato anche elettricamente. Si tratta quindi di sistemi ideali per abitazioni private, condomini, aziende, ospedali, centri sportivi. Ad esempio ottimi anche per riscaldare piscine, abbinati magari ai nostri sistemi di trattamento dell’acqua. Insomma siamo di fronte a materiali in grado di produrre energia e calore a Km zero, uniti in un unico modulo architettonico compatto e leggero, che consente l’eliminazione della produzione di Co2 e di rientrare nei recentissimi incentivi previsti dal recente Ecobonus del 110%.
Paolo Maisto


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •